Zombie Apocalypse Movie Tag

Salve a tutti! Oggi ho voluto cimentarmi in questo breve e simpatico tag, che ho visto su un altro blog di libri, ma che ho voluto trasformare in movie tag. Spiego subito cosa bisogna fare per questo giochetto: si pescano 10 bigliettini sui quali si sono scritti nomi di personaggi di vari film; i nomi che verranno fuori saranno le risposte, in ordine, alle nostre domande.

1.The first person to die = La prima persona che muore:

Vicki dal film “Vicki Cristina Barcelona” di Woody Allen

Dovrebbe proprio accadere una sfortuna per far morire così in fretta un personaggio come Vicki, dato che mi sembra molto sveglia e pratica.

Trama: Vicki e Cristina sono due giovani amiche americane che decidono di intraprendere un viaggio nella soleggiata Barcellona. Arrivate da poco, si imbattono nel pittore Juan Antonio, il quale propone alle due di passare un po’ di tempo insieme a bere buon vino, visitare posti magnifici e fare l’amore. Con non poco sgomento misto a divertimento, le ragazze inizialmente declinano l’invito, ma poi decidono di buttarsi a capofitto in questa avventura spagnola, che grazie a Juan ne vedrà delle belle.

Ho scritto una recensione su questo film: “Vicky Cristina Barcelona” di Woody Allen

2.The person you trip to get away from the zombies = La persona che immoli per la causa per allontanarti dagli zombie:

Ava dal film “Ex Machina” di Alex Garland

Sarei ben contenta di sacrificare questo personaggio, dato che alla fine del film il suo “volta faccia” mi ha sconvolta. In più sa mentire molto bene quindi distrarrebbe gli zombie in un attimo, e non escludo che possa addirittura farsi risparmiare con qualche gioco d’astuzia.

Trama: Caleb Smith è un giovane programmatore che si aggiudica la possibilità di trascorrere una settimana nella lussuosa dimora di Nathan Bateman, l’amministratore delegato della società per cui lavora. Si capisce subito che la casa è un grande laboratorio di ricerca dove Nathan da solo ha progettato e costruito una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale di nome Ava. Caleb è stato scelto, attraverso un concorso, per collaborare all’esecuzione di vari test per capire se l’umanoide abbia una vera intelligenza e coscienza di sé. Il ragazzo comincia così ad incontrare Ava e parla con lei, rimanendo sconvolto di quanto possa essere “umana”.

3.The first person to turn into a zombie = La prima persona che si trasforma in zombie:

Mystica dalla saga di “X Men” (mi riferisco alla versione di Jennifer Lawrence)

Data la sua impulsività e avventatezza, credo che questo scenario sia plausibile; Mystica potrebbe essersi concentrata troppo sul comprendere la natura degli zombie da essersi distratta ed essersi fatta infettare. Credo che poi però riuscirebbe a sconfiggere il virus in qualche modo.

Trama (dell’ultimo capitolo “X Men: Apocalypse ”di Bryan Singer): Antico Egitto. En Sabah Nur, detto Apocalisse e venerato da tutti come un dio, sta per trasferire la sua anima nel corpo di un mutante che ha il potere di rigenerare le proprie ferite, ottenendo così l’immortalità, ma un gruppo di ribelli lo imprigiona sotto una piramide. Nel 1983, mentre il mondo è ancora in debito con Raven e il Prof. X per aver salvato il Presidente degli Stati Uniti e Magneto ha provato a ricostruirsi una vita e una famiglia senza svelare la propria identità, un gruppo di fanatici risveglia dal passato Apocalisse,  intenzionato a riprendere il posto che gli spetta sul trono del mondo.

4.The person that trips YOU to get away from the zombies = La prima persona che ti immolerebbe per allontanarsi dagli zombie:

Inman dal film “Ritorno a Cold Mountain” di Anthony Minghella

Non potrei MAI pensare che un uomo buono e altruista come Inman possa immolare qualcuno così! Prima cercherebbe in tutti i modi una soluzione e piuttosto si sacrificherebbe lui per il gruppo.

Trama: Siamo nel 1861. Inman è un giovane falegname del villaggio di Cold Mountain. Un giorno, durante la costruzione di una cappella, incontra casualmente Ada Monroe, figlia del reverendo, e tra i due scatta la scintilla. Fino a quando Inman, allo scoppio della guerra di secessione, non si ritrova costretto ad arruolarsi nell’esercito e a partire per il fronte. Il  giovane fa in tempo a dare un bacio ad Ada, promettendole poi di scriverle delle lettere  e di ritornare da lei.

 5.The idiot of the team = L’idiota della squadra:

David dal film “The lobster” di Yorgos Lanthimos

Mi dispiacerebbe considerare idiota David; dopo tutto non è colpa sua se la società in cui ha vissuto è malata e così distopica da non capire più la differenza tra bene e male. Credo invece che con un po’ di lavoro su se stesso potrebbe rivelarsi molto più scaltro e utile di quanto si pensi.

Se volete leggere la recensione su questo film: L’amore ai tempi della distopia

 6.The “brain” of the team = La mente della squadra:

Furiosa dal film “Mad Max: Fury road” di George Miller

Potrebbe essere una buona mente sulla quale fare affidamento, nonostante il carattere diffidente e molto freddo; tuttavia penso che una volta dichiarata la sua fedeltà, si potrebbe addirittura costruire un rapporto di fratellanza. Quindi sarebbe una risorsa che non vorrei perdere nel mio gruppo.

Trama: In Australia, in un mondo post apocalittico dovuto a una serie di catastrofi che hanno causato il crollo della civiltà umana, vive Max, un solitario ex poliziotto ossessionato dalla perdita della famiglia avvenuta durante i primi giorni del collasso globale. Mentre vaga nel deserto a bordo della sua auto, Max viene catturato dai Figli di Guerra, un’armata di guerrieri dalla pelle dipinta di bianco, comandati da Immortan Joe, un tiranno che grazie alle riserve d’acqua in suo possesso controlla la comunità che sorge all’estremità della desertica Fury Road.

7.The team’s medic = Il medico della squadra:

Daisy Domergue dal film “The hateful eight” di Quentin Tarantino

Ok, moriremmo tutti se lei fosse incaricata di salvare le nostre vite! E’ un’assassina senza scrupoli e anche piuttosto inquietante, a mio parere. Non so se mi affiderei volentieri alle sue cure; probabilmente dovrebbe avere un serio motivo per aiutarci e per non tradirci tutti alla prima occasione.

8. The weapons expert = L’esperto di armi:

Tony Stark dalla saga di “Iron Man”

Finalmente qualcuno che sa davvero il fatto suo: Tony sarebbe perfetto per questo compito e grazie alle sue profonde conoscenze tecnologiche ci costruirebbe in poco tempo armi in grado di difenderci dall’orda di non morti in arrivo.

Trama (dall’ultimo film “Iron man 3” di Shane Black): Viene ricordato un giorno intorno a Capodanno di diversi anni fa. Lo scienziato zoppo Killian offre a Tony di unirsi alla sua azienda, ma Stark rifiuta l’offerta, umiliando Killian lasciandolo sul tetto dell’edificio in sua vana attesa. Anni dopo Stark soffre di attacchi di panico in seguito ad alcune battaglie. Non riuscendo a dormire, Stark costruisce dozzine di armature di Iron Man. Nel frattempo una serie di attacchi dal terrorista conosciuto come il Mandarino lasciano le agenzie di intelligence nel buio a causa della mancanza di indizi per rintracciare i colpevoli. Stark, in preda alla collera, sfida il Mandarino in diretta televisiva; quest’ultimo manda degli elicotteri a distruggere la villa di Tony a Malibu. Stark parte con una delle armature verso una cittadina del Tennessee, dove spera di trovare indizi su una strage simile a quella del momento. L’armatura di Stark non ha abbastanza energia per tornare in California, e questo viene creduto morto.

9. The brawler = L’attacabrighe:

Ripley dal film “Il talento di Mr Ripley” di Anthony Minghella

Ruolo di attaccabrighe azzeccatissimo per Tom. Con il suo atteggiamento pazzoide e un po’ bipolare creerebbe molti disagi all’interno della squadra e bisognerebbe anche guardarsi da lui nella notte: potrebbe venirgli in mente di uccidere a sangue freddo.

Trama: Tutto inizia da un incontro fortuito con un ricco uomo d’affari americano, che conosce Thomas Ripley; crede che sia un vecchio compagno di università del figlio Dickie e così lo esorta ad andare a trovare quest’ultimo in Italia, dove vive da qualche tempo  con la fidanzata Marge; la sua missione è convincere Dickie a ritornare a casa, a mettere la testa a posto. Tom, povero squattrinato che campa di lavoretti qua e là, accetta di buon grado questo viaggio spesato dal signor Greenleaf in Europa, anche se in realtà non ha mai visto il figlio, non lo conosce. Ma non ha importanza, in fondo riesce a fingere bene.

Anche qui ho scritto una recensione del film: “Il talento di Mr Ripley” di Anthony Minghella

10. The Team Captain = Il capitano della squadra:

Malefica dal film “Maleficent” di Robert Stromberg

Potrebbe rivelarsi un buon capitano, perché sotto la sua scorza da dura e la sua fama da terribile donna malvagia, si nascondono sentimenti teneri e d’amore verso chi le si dimostra fedele. Perciò se il resto della squadra non la tradisce e non la umilia, può tranquillamente collaborare alla salvezza di tutti.

Trama: Nel XIV secolo, Malefica è una giovane e buona creatura fatata dalle grandi e possenti ali, che vive in un regno pacifico costituito da una rigogliosa brughiera, in compagnia di creature fantastiche. Il regno è da anni in conflitto con quello degli umani distante poche miglia. Un giorno giunge alla brughiera un giovane contadino. Nasce una tenera amicizia che, col passare degli anni, si trasforma in un grande amore, suggellato al sedicesimo compleanno di Malefica con il bacio del vero amore. Tuttavia Stefano non tornerà più alla Brughiera per diversi anni poichè sta facendo carriera, al vicino castello di Re Enrico, come dignitario del re.

 

Ed eccovi tutte le mie considerazioni sui personaggi che ho pescato! Mi auguro di avervi intrattenuto per qualche minuto con questo semplice tag.

A presto,

Bea

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...